COSA VEDERE A MOSCA: 5 luoghi (insoliti) del cuore

Mosca notturna

Attenzione: questo è un articolo su cosa vedere a Mosca che in realtà non parla di cosa vedere a Mosca in generale ma solo di quello che mi è piaciuto di più in assoluto. Luoghi che mi hanno emozionato, e che ti consiglio di non perdere quando ci andrai per provare le stesse sensazioni, anche se non sono inclusi nel classico giro turistico.

Non solo Cremlino: Mosca è una città che mi ha affascinato tantissimo perché molto viva, maestosa ma senza mettere soggezione come invece fa San Pietroburgo. Immensa, ma ben collegata. Uno di quei luoghi dove pensi “ok, potrei viverci”, perché sa un po’ di casa, anche se razionalmente non saprei spiegare perché.

Non voglio ridurre tutto a un banale articolo su cosa vedere a Mosca, ci sono libri interi che ne parlano. Voglio però dirti di uscire da Piazza Rossa e dal Cremlino e seguire le folle di giovani russi nei parchi. Le sorprese iniziano lì.

Cosa vedere a Mosca anche se la Lonely Planet concede solo un piccolo paragrafo

Ci sono luoghi a Mosca che ho adorato, che mi hanno fatta meravigliare, che mi hanno lasciata sbalordita. La Lonely Planet ne parla, sì, ma troppo brevemente rispetto a quello che meritano… almeno secondo me. Sei pronto a scoprirli?

Art Muzeon

L’arte è sempre preziosa, a prescindere dal suo legame con propagande e ideologie. Questo è il concetto che sta dietro all’Art Muzeon, un parco accanto alla Galleria Tretjakov nel quale sono raccolte tante delle statue di Stalin che vennero buttate giù quando cadde il regime. Insieme a lui i busti di tanti altri personaggi come Breznev, Dzerzhinskij e l’immancabile Lenin, ma anche di diversi poeti e letterati, senza tralasciare imponenti falci e martelli.

Cosa vedere a Mosca
Busti di Stalin e Lenin all’Art Muzeon

Al centro di tutto questo impeto sovietico,  c’è anche un monumento che ricorda le vittime dei regimi totalitari: è composto da 283 teste umane di pietra, accatastate e imprigionate da una rete di ferro. Il parco Art Muzeon è un posto davvero unico, perfetto per una passeggiata e molte, molte riflessioni.

Il VDNKh: assolutamente da vedere a Mosca

Il VDNKh (che si pronuncia più o meno “vdnà”) è il luogo a parer mio più sorprendente di tutta Mosca. Si tratta dell’Esposizione della Conquiste dell’Economia Nazionale, inaugurata nel 1939 e diventata in seguito un parco che racchiudeva monumenti alle scoperte scientifiche e tecnologiche sovietiche. Con la caduta dell’Unione Sovietica questo spazio fu in parte abbandonato, ma una volta che la proprietà divenne del Comune di Mosca, nel 2013, venne riqualificato in maniera impeccabile.

Cosa vedere a Mosca
Il maestoso ingresso del VDNKh

Ora il VDNKh è un parco gigantesco, con monumenti, diversi padiglioni con stili architettonici che rispecchiano quelli delle diverse ex Repubbliche Sovietiche, e che ora contengono diversi musei e ristoranti, fontane sontuose e addirittura il modello di una navicella spaziale.

Nel VDNKh si tengono eventi, concerti, e ogni inverno apre una grande pista di pattinaggio sul ghiaccio.  È molto difficile per me descrivere a parole l’opulenza e la vitalità del luogo, frequentatissimo dai moscoviti. Insomma, vacci perché lascia davvero senza parole.

Cosa vedere a Mosca
Uno dei sobri padiglioni del VDNKh

Park Pobedy

Park Pobedy si traduce letteralmente come “Parco della Vittoria”, ed è un gigantesco monumento alla Grande Guerra Patriottica (il modo in cui i russi chiamano la Seconda Guerra Mondiale, avendola vinta contro i cattivi). Un viale gigantesco porta direttamente al Monumento della Vittoria, un obelisco alto 150 metri sulla cima del quale campeggia una statua della dea Nike. Dietro all’obelisco invece c’è un edificio enorme, con un porticato opulento che abbraccia tutto il parco: al suo interno si trova il Museo della Grande Guerra Patriottica.

Il viale di Park Pobedy è in leggera salita e la piazza dell’obelisco si trova quindi un poco rialzata. È un ottimo posto per godersi la vista sull’Arco di Trionfo bianco e nero poco lontano e sui grattacieli della city di Mosca!

Park Pobedy
Park Pobedy

Il complesso Ottobre Rosso sull’Isola Bolotny

“Ottobre Rosso” era l’iconico nome di una fabbrica di cioccolato affacciata sulla Moscova proprio di fronte alla Chiesa del Cristo Salvatore. Dismessa la fabbrica, oggi il complesso ha una nuova faccia: quella delle serate moscovite a base di locali, musica e drink. Un luogo davvero molto interessante (e panoramico) dove fare festa.

Davanti all’Isola Bolotny trovi anche una statua di Pietro il Grande, ma grande in tutti i sensi se pensi che è alta 94 metri. Questa statua ha una storia particolarissima: l’artista Cereteli la creò raffigurando Cristoforo Colombo, con l’occasione del cinquecentesimo anniversario della scoperta dell’America. Nessun americano però volle acquistarla, e quindi Cereteli eseguì il riciclo creativo più bizzarro e coraggioso di sempre. Lo scultore sostituì infatti la testa di Colombo con quella di Pietro il Grande e l’opera fu utilizzata come monumento commemorativo del trecentesimo anniversario della flotta russa. L’artista nega tutto, ma vogliamo parlare delle tre caravelle che compongono la statua?

Pietro il Grande Statua
Io e Pietro il Grande immortalati insieme

Cosa vedere a Mosca e come muoversi in città: la metro

Ok, questo non è un luogo insolito: anche se potrebbe essere strano visitare la metropolitana di Mosca, in realtà è un must per i viaggiatori! C’è talmente tanto da dire su questo luogo davvero eccezionale, che ho scritto un articolo dedicato per aiutarti a organizzare meglio il tuo tour nelle viscere della terra.

Insomma, ce l’ho fatta: dopo settimane di stesura sono arrivata alla fine di questo articolo! Se vuoi altri consigli su cosa vedere a Mosca anche in termini di mete più classiche, scrivimi pure! Se invece vuoi continuare a leggere articoli sulla Russia, vai alla sezione del blog dedicata alla zona dell’est Europa.

Ricordati che mi trovi sempre anche su Instagram dove di solito sono più reattiva e veloce a rispondere 🙂

A presto con nuove avventure!

Ti è piaciuto questo articolo? Salvalo su Pinterest!

Cosa vedere a Mosca

Lisa

Ciao, sono Lisa!
Ho fondato The Worldwide Journal per condividere le mie più grandi passioni: viaggiare, scrivere e leggere.
Quando non faccio queste cose vado a camminare in montagna, a visitare una mostra d'arte o a bere una birra. Ho un debole per i soffitti affrescati, i cactus e la storia sovietica.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *