SONCINO cosa vedere in una giornata fuori porta

Rocca Soncino

Caro viaggiatore, sei mai stato a Soncino? Per noi che siamo all’incirca “della zona” era la classica meta per la gita delle elementari alla scoperta dei castelli medievali, insieme a quelli di Malpaga e Urgnano. In questo articolo ti racconto cosa vedere a Soncino in modo che anche tu possa organizzare una bellissima gita fuori porta.

Soncino è una meta molto interessante sia per i più piccoli che per gli adulti. Immaginati una mini Lisa con i capelli biondissimi spettinati, che salta dalla felicità di visitare un castello medievale. E immaginati una Lisa ormai adulta, meno bionda ma altrettanto spettinata che ci torna finalmente con occhi diversi e più consapevoli: il livello di entusiasmo e di fascino che ho provato è stato esattamente lo stesso!

Soncino: informazioni pratiche

Il modo migliore per raggiungere Soncino è in auto. Ci sono diversi parcheggi sotto le mura o appena fuori dal centro storico. Qui sotto invece ti lascio una mappa dove ho segnato i luoghi di cui ti parlo in questo articolo, in modo che tu possa avere tutto a portata di mano e organizzare la tua gita al meglio!

A Soncino si fa un ottimo lavoro per incentivare le visite e il turismo: con un biglietto unico del costo di 5€ (intero) è possibile visitare la Rocca, la Sala di Vita Medievale e il Museo della Stampa. Per acquistarlo puoi rivolgerti direttamente all’infopoint di fronte all’ingresso del castello. Ti verrà fornita anche una piccola guida per avere informazioni generali sui punti di interesse all’interno della Rocca e nel borgo, che eventualmente puoi anche scaricare dal sito web della Proloco di Soncino.

Rocca Soncino
La Rocca di Soncino

Cosa vedere a Soncino: la Rocca

Soncino è conosciuta principalmente per la Rocca Sforzesca, una delle meglio conservate della zona. L’edificio attuale è risultato dei lavori voluti dagli Sforza nella seconda metà del 1400. Dopo che il Ducato di Milano passò sotto al dominio spagnolo, l’imperatore Carlo V d’Asburgo trasformò Soncino in feudo e lo diede in gestione alla famiglia Stampa.

La famiglia Stampa nel corso del tempo abbellì la fortezza con diverse opere d’arte e affreschi, rendendola una residenza più accogliente. Nel 1876 Massimiliano Stampa, ultimo marchese di Soncino, morì lasciando il castello in testamento al Comune, che affidò il restauro all’architetto Luca Beltrami.

Soncino cosa vedere
La corte interna della Rocca di Soncino

Visitare la Rocca è davvero entusiasmante perché puoi visitare praticamente tutto l’edificio in autonomia: prigioni, cucine, sotterranei, baluardi…una meraviglia! Inoltre all’interno della Rocca, nelle sale più rappresentative, troverai dei pannelli informativi che ne spiegano i punti salienti. L’edificio è tenuto benissimo e visitarlo equivale a fare un tuffo nel passato. E alla fine, puoi approfondire la storia di tutta la zona all’interno del Museo Archeologico Aquaria, che si trova al piano terra della corte interna.

Soncino: cosa vedere nel borgo medievale

Soncino è uno dei Borghi più belli d’Italia, e si merita questo titolo: oltre alla Rocca ci sono palazzi, chiese e scorci davvero meravigliosi! Il mio consiglio è quello di girovagare un po’ senza meta per scoprire angolini interessanti, e poi dedicarti alla visita di luoghi che non ti puoi proprio perdere!

Pieve Santa Maria Assunta
La Pieve di Santa Maria Assunta

Il primo di questi luoghi è la Pieve di Santa Maria Assunta, che nonostante diversi rifacimenti, conserva ancora il suo aspetto romanico. L’interno, dalle volte blu, è incantevole! Poco lontano puoi anche ammirare la Chiesa di San Giacomo, con il suo particolare campanile dalla pianta eptagonale, e la Sala di Vita Medievale allestita all’interno del chiostro.

Soncino cosa vedere
L’ex filanda

A Soncino si trovano anche due musei piuttosto interessanti, il Museo della Stampa e il Museo della Seta. Quest’ultimo si trova all’interno della vecchia filanda accanto alla Rocca: ho adorato il contrasto tra medioevo e archeologia industriale che si crea.

Chiesa di Santa Maria delle Grazie
La Chiesa di Santa Maria delle Grazie

Per concludere la gita a Soncino in bellezza (veramente tanta bellezza), non dimenticare di entrare nella Chiesa di Santa Maria delle Grazie, che si trova poco fuori dal paese. La chiesa è un tripudio di affreschi, e pensare che durante il periodo napoleonico fu utilizzata alla stregua di magazzino fa male al cuore!

L’idea in più…

Se hai ancora del tempo libero dopo la tua visita di Soncino, ti consiglio di esplorare anche Crema, su cui ho scritto un altro articolo, che dista solo una ventina di chilometri. Combinare entrambe le mete è l’ideale per una gita in giornata… intensa, sia chiaro!

Buona gita!

Lisa

Ciao, sono Lisa!
Ho fondato The Worldwide Journal per condividere le mie più grandi passioni: viaggiare, scrivere e leggere.
Quando non faccio queste cose vado a camminare in montagna, a visitare una mostra d'arte o a bere una birra. Ho un debole per i soffitti affrescati, i cactus e la storia sovietica.

Articoli consigliati

1 commento

  1. […] è un borgo medievale molto interessante, con una Rocca tra le meglio conservate della zona. Leggi l’articolo che ho scritto per avere tutte le informazioni necessarie per la […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *