Visitare Roma gratis (o quasi)

Altare della Patria

Visitare Roma è sempre meraviglioso, in qualsiasi stagione e con qualsiasi tempo atmosferico. Qualunque sia il mood con cui la visiti, ti affascina sempre e riesce sempre a darti le risposte che cerchi.

Roma ha qualcosa per tutti. Che tu sia amante di arte storia, street art, parchi, musei, cibo, birra o architettura, a Roma troverai sempre qualcosa che stuzzica il tuo interesse. E se, come me, ami tutte le cose precedenti e in particolar modo la pasta cacio e pepe, preparati a tornarci migliaia di volte e ad averne sempre nostalgia.

Probabilmente non finirò mai di esplorare Roma, ma ho già scritto una lista (del tutto provvisoria: sono sicura che sarà in continuo aggiornamento!) dei miei luoghi romani preferiti. Caso vuole che siano anche (quasi) tutti gratuiti! Quando vorrai visitare Roma gratis, passa di qui a prendere spunto per il tuo itinerario!

Visitare Roma gratis!

Altare della Patria

Banale, dirai, il classico giro turistico. Sarei d’accordo con te, se avessi visto l’Altare della Patria solo passandoci davanti. Invece ci sono entrata, ho ammirato l’opulenza del Vittoriano e ogni dettaglio delle sue colonnine a bocca aperta. È davvero enorme, imponente ma elegantissimo.

CONSIGLIO: fai in modo di visitare l’Altare della Patria nel tardo pomeriggio. Godersi il tramonto da lassù, quando il sole scalda il Colosseo, non è affatto male! Se restare nella zona “gratis” non ti interessa, ci sono anche un bar per l’aperitivo con vista sui Fori Imperiali e le ascensori che ti portano fino in cima. Controlla gli orari di apertura sul sito ufficiale!

Visitare Roma
L’Altare della Patria

Parco degli Acquedotti Romani

Lo ammetto, questo è il mio posto preferito in assoluto a Roma! Il parco è un’area verde enorme nel quartiere Appio Claudio, e ci sono i resti di sei imponenti acquedotti romani. Anche qui, addossate all’acquedotto Felice, sorsero negli anni Trenta le baracche, e ci rimasero fino al 1965. Nonostante il nuovo Piano Regolatore e la Sovrintendenza, nella zona continuarono a sorgere edifici abusivi: gli abitanti decisero quindi nel 1986 di creare un comitato per la salvaguardia del Parco, riuscendo a far rientrare la zona nel Parco regionale dell’Appia Antica.

CONSIGLIO: porta il necessario per un pic nic! Il Parco degli Acquedotti Romani è infatti un posto bellissimo dove rilassarsi. Tra le pinete e con il silenzio rotto solo dalle cicale…sembra quasi di essere al mare!

Roma gratis
Il Parco degli Acquedotti Romani

Basilica di Santa Sabina

Situata sul colle Aventino, la Basilica è stata costruita nel V secolo sopra alla tomba di Santa Sabina ed è oggi una delle chiese paleocristiane meglio conservate. La Basilica non ha una vera e propria facciata ma un porticato. Io ci sono entrata quasi per caso, incuriosita dall’antico portale di legno scolpito con scene religiose.

Una volta dentro, sono rimasta a bocca aperta! La navata centrale è molto grande, la luce filtra dalle finestre decorate e permette di osservare ogni dettaglio delle colonne corinzie, delle cappelle e dell’affresco dell’abside. Il pavimento, sgombro, presenta numerose lastre tombali.

CONSIGLIO: non perderti il Buco della Serratura di Piazza dei Cavalieri di Malta, è vicinissimo alla Basilica!. Sbirciando da lì, si vede il Cupolone in una bellissima cornice. Come riconosci il buco della serratura corretto? Dalla coda che si forma lì davanti!

Mausoleo delle Fosse Ardeatine

Un luogo non semplice da visitare: la storia dell’eccidio del 24 marzo 1944 da parte dei nazifascisti la conosciamo, ma vedere il luogo dove si è consumata è un pugno nello stomaco, rimescola le viscere. Credo però che meriti assolutamente una visita, per rendersi conto che la Storia e più vicina di quanto crediamo. E si ripete in continuazione.

CONSIGLIO: dopo questa visita, dedicati a qualcosa di molto più frivolo.

Roma gratis
Il Mausoleo delle Fosse Ardeatine

Quartiere di Trastevere

Trastevere è un quartiere molto pittoresco e vivace, molto amato dai turisti per il suo charme tutto italiano e dai giovani per i numerosi locali. Credimi, è il luogo perfetto dove passare le tue serate romane!

Puoi scegliere di fare una romantica passeggiata nei vicoletti acciottolati, salire fino al Gianicolo ad ammirare il Cupolone illuminato, oppure esplorare l‘isola Tiberina. In estate i tavolini di bar e ristoranti invadono le strade del quartiere e i giovani romani affollano la piazza di Santa Maria in Trastevere, di fronte alla facciata dai bellissimi mosaici dorati della Basilica.

CONSIGLIO: Per non perdere le migliori birre e amatriciane del quartiere, dai un’occhiata anche a questo articolo sui locali di Trastevere. Tutti testati personalmente!

Roma gratis
Piazza San Pietro quasi vuota, nel 2020

Basilica di San Pietro

Cosa te lo dico a fare? Immagino che San Pietro sia sulla wishlist di chiunque visiti Roma! L’ingresso è gratuito, il problema in questo caso è la fila solitamente lunghissima per accedervi. Ti posso solo dire che in un giorno infrasettimanale di settembre anno Covid, sono stata in coda solo per una decina di minuti. Per cui, se puoi, cerca di approfittare delle prime riaperture!

CONSIGLIO: indossa pantaloni lunghi anche se si muore di caldo e copriti le spalle, altrimenti rischi di non poter entrare.

Visitare Roma: da vedere anche se non gratis

Ok, so che ti avevo promesso consigli per visitare Roma gratis, ma ti assicuro che non ti pentirai di visitare questi luoghi, nonostante richiedano una piccola somma. Ne vale davvero la pena!

Catacombe di San Callisto

Situate nel luogo idilliaco che è il Parco dell’Appia Antica, le Catacombe di San Callisto sono state un’altra bella scoperta del mio ultimo viaggio a Roma. Mi immaginavo le catacombe come luoghi di morte e di paura, ma in realtà questa moltitudine di cunicoli sotterranei parla solo di vita.

Per accedere alle Catacombe di San Callisto è necessario avere una guida per non perdersi, e il tempo massimo per restare sotto terra è di circa 30 minuti, perché il tufo emette un gas che può risultare pericoloso. Non temere, detto così sembra molto peggio di quello che realmente è! Per informazioni e prenotazioni, visita il sito delle Catacombe.

CONSIGLIO: se ti sposti con i mezzi pubblici parti molto in anticipo perché le Catacombe di San Callisto sono piuttosto lontane dal centro e gli orari delle visite fissi. Se manchi il tuo orario perché non passa un autobus…devi sperare che ci siano ancora posti per il tour successivo (esperienza, ahimè).

Musei Vaticani
Un dettaglio delle Stanze di Raffaello ai Musei Vaticani

Musei Vaticani

I biglietti per l’ingresso ai Musei Vaticani sono costosi, lo so, ma vale davvero la pena visitarli! Custodiscono talmente tante opere d’arte che ci passerai sicuramente qualche ora, fino allo sfinimento. In ogni caso, li puoi visitare anche online, e sì, in questo caso sono gratis! Per saperne di più, ti consiglio di leggere l’articolo che ho scritto sul blog I Weekendieri, dove ti racconto come visitarli per non perdere le opere più importanti e le aree più interessanti dei musei.

CONSIGLIO: parti riposato perché i Musei Vaticani sono enormi, ci sarà da scarpinare!

Roma gratis
La nuova struttura del Mercato di Testaccio

Mercato di Testaccio

Lo metto nella lista dei luoghi a pagamento non perché si paghi qualche strano biglietto di ingresso, ma perché è stata scientificamente provata l’impossibilità di addentrarsi nel Mercato di Testaccio senza assaggiare nulla.

Ho parlato del quartiere di Testaccio anche in questo articolo, che parla di una Roma insolita e periferica, ma non per questo meno affascinante!

CONSIGLIO: beh, chiaramente fai in modo di arrivare al Mercato per l’ora di pranzo!

Ti è piaciuto questo articolo? Salvalo su Pinterest

Lisa

Ciao, sono Lisa!
Ho fondato The Worldwide Journal per condividere le mie più grandi passioni: viaggiare, scrivere e leggere.
Quando non faccio queste cose vado a camminare in montagna, a visitare una mostra d'arte o a bere una birra. Ho un debole per i soffitti affrescati, i cactus e la storia sovietica.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *